“Carlo Felice e i Tiranni sabaudi” di Francesco Casula: presentazioni a Sassari

Locandina dell’evento

La redazione del blog “Pesa Sardigna” con la gentile collaborazione della Biblioteca Comunale di Sassari, presenta “Carlo Felice e i tiranni sabaudi” di Francesco Casula.

Domani, giovedì 9 marzo, verrà presentato a Sassari (ore 17:00, Biblioteca comunale, Piazza Tola) il nuovo libro di Francesco Casula: “Carlo Felice e i tiranni sabaudi”. Introdurrà e presiederà Ninni Tedesco. Presenteranno l’opera Federico Francioni e Cristiano Sabino. Concluderà l’autore.

Il libro documenta in modo rigoroso la politica dei Savoia, sia come sovrani del Regno di Sardegna (1726-1861) che come re d’Italia (1861-1946). La loro politica, con le funeste scelte (economiche, politiche, culturali) “ritardò lo sviluppo di quasi cinquant’anni, con conseguenze non ancora compiutamente pagate”: a scriverlo è il più grande conoscitore della Sardegna sabauda, lo storico Girolamo Sotgiu. Gli storici, gli scrittori, gli intellettuali di cui si riportano valutazioni e giudizi nei confronti dei re sabaudi, spesso sono filo-monarchici e filo-sabaudi (come Pietro Martini) e dunque non solo loro avversari (come Mazzini o Giovanni Maria Angioy), ma tutti in ogni modo convergono in un severissimo giudizio nei loro confronti, segnatamente nei confronti del feroce Carlo Felice (prima come viceré in seguito come Re).
Il volume è rivolto in modo specifico agli studenti, ma ha un carattere divulgativo per fare conoscere una storia – o meglio una controstoria – poco conosciuta, anche perché è assente e/o mistificata dalla Storia ufficiale. Pensiamo al Risorgimento e all’Unità d’Italia, presentati come espressione delle magnifiche e progressive sorti, dimenticando o sminuendo i drammi e le tragedie che comportarono, ad iniziare dalla “creazione” della Questione Meridionale ancora oggi più che mai presente.

La mattina seguente il Prof. Casula incontrerà gli studenti di alcune classi  dell’ITI G.M. Angioy per presentare la sua opera “Letteratura e Civiltà della Sardegna” edita in due volumi, opera che presenta una vasta antologia di opere di poesia, letteratura e saggistica di alcuni fra i più significativi rappresentanti della cultura sarda, scritte sia in sardo che in italiano.