Difendiamo uniti il voto indipendentista

Separati alle elezioni uniti ai seggi. Potrebbe suonare così la proposta di ProgReS alle altre liste indipendentiste. Vedremo se questa proposta “di unità nazionale operativa” sarà accolta dalle altre liste indipendentiste o se invece neppure ai seggi l’indipendentismo si presenterà unito a difendere il voto.

Di seguito il comunicato integrale.

 

Ogni voto conta

Rappresentanti di lista unificati

Proposta di unità nazionale operativa per la difesa del voto indipendentista

.

.

La nostra identità

Progetu Repùblica de Sardigna, partito indipendentista e repubblicano, è la realtà politica alla quale danno vita donne e uomini che lavorano per l’emancipazione sociale e nazionale del popolo sardo tramite un progressivo cammino democratico e nonviolento di liberazione e di autodeterminazione che consentirà alla nazione sarda l’accesso al diritto a decidere e alla creazione della Repubblica di Sardegna.

Progetu Repùblica de Sardigna aspira e promuove la partecipazione politica, la propositività contro la protesta e la rivendicazione, la dignità del lavoro e l’anti-assistenzialismo, la prosperità economica eco-sostenibile, la laicità libertaria, la libertà religiosa e sessuale, l’autocoscienza culturale e storica, l’apertura al futuro e al mondo contro qualsiasi discriminazione, l’eguaglianza sostanziale tra tutti i cittadini, la giusta distribuzione delle risorse, dei beni collettivi e delle opportunità.

.

Il nostro impegno

Progetu Repùblica de Sardigna è da sempre impegnato al servizio del bene e degli interessi della nazione sarda, rifiutando qualsiasi tipo di alleanza organica con partiti e movimenti italiani e promuovendo sistematicamente la convergenza tra le forze nazionali sarde al fine di allargare il consenso per l’indipendentismo e per il diritto a decidere. Nella fase attuale Progetu Repùblica è tra i promotori del contenitore politico di Sardi Liberi – unico esito possibile dopo intensi mesi di dialogo e confronto con tutte le forze dell’area – che coinvolge, a fianco del nostro indipendentismo progressista, i settori moderati rappresentati da Unidos di Mauro Pili e il sardismo anti-salviniano degli ex-PSd’Az; la visione innovativa e l’identità inclusiva e plurale di Sardi Liberi hanno inoltre consentito la condivisione del progetto da parte di altre realtà del mondo dell’associazionismo e dell’indipendentismo come il movimento per la zona franca e Sardigna Libera; senza dimenticare la vicinanza e l’impegno di figure storiche dell’indipendentismo come Bainzu Piliu.

La determinazione di Progetu Repùblica a favore della convergenza nazionale non ha niente a che vedere con la fase elettorale, prescinde da essa e guarda a un orizzonte di medio e lungo periodo.

.

La nostra proposta

Progetu Repùblica de Sardigna chiede espressamente e decisamente agli indipendentisti di sostenere i candidati di Sardi Liberi con l’unico voto utile possibile. Qualsiasi appello a un generico voto sardo a beneficio di una qualsiasi delle tre forze nazionali presenti alle elezioni rappresenta per noi un assurdo politico e non rende merito né giustizia alla nostra coerenza pluriennale, sempre e comunque nel solco della convergenza nazionale e della costruzione di un’alternativa nazionale credibile e di governo.

D’altronde la storia politica e le conseguenti scelte di ciascuno hanno il loro peso e i candidati di Sardi Liberi vantano tutte le caratteristiche necessarie per chiedere il sostegno alle donne e agli uomini di Sardegna.

Progetu Repùblica de Sardigna lancia invece una proposta di unità nazionale operativa e concreta, oltre qualsiasi discorso astratto sulla frammentazione dell’area, che consentirebbe agli attuali tre attori di dimostrare fattivamente al popolo sardo il proprio grado di responsabilità nazionale.

.

Rappresentanti di lista unificati

La legge elettorale sarda è iniqua e antidemocratica, la scheda di voto sembra fatta appositamente per trarre in errore i votanti. Progetu Repùblica propone alle altre forze dell’area indipendentista di organizzare una rete comune, razionale e pianificata, di rappresentanti di lista unificati che nei seggi difendano con determinazione ogni voto a una delle tre forze in campo: Sardi Liberi, Autodeterminatzione e Partito dei Sardi.

Progetu Repùblica de Sardigna offre la propria disponibilità incondizionata alla creazione di un tavolo di concertazione apposito che ottimizzi le presenze ed eviti inutili sovrapposizioni nei seggi.

Ogni voto indipendentista difeso e non disperso è un voto in meno per l’unionismo di centrodestra, centrosinistra, comunista e pentastellato. Ogni voto indipendentista difeso è un’opportunità in più per superare il vuoto mantra dell’unità dell’area e una possibilità in più per il dialogo tra le forze nazionali sarde e per la pluralità dell’offerta politica indipendentista.

.

Fintzas a sa Repùblica