Come la Lega vuole fregare sud, Sicilia e Sardegna con flat tax e altre furbate

di Giovanni Pagano (spazio Zero81 di Napoli)

Flat Tax: 28 miliardi di euro, sarebbero gli effetti del risparmio in termini di tassazione per i cittadini del Nord, mentre per i meridionali il risparmio sarebbe appena di 7 miliardi di euro e 3 miliardi per le isole.
Un altro regalo che si aggiunge ai 60 miliardi l’anno di mancati trasferimenti da parte del fondo di solidarietà agli enti locali meridionali, che tra il 2012 e il 2016 sono finiti indebitamente nelle casse dei comuni del nord.
Pensate a cosa potrebbe succedere se le Regioni del nord riuscissero a portare a casa l’autonomia differenziata? Altri 60 miliardi di mancati trasferimenti nelle casse delle regioni meridionali.
Ricapitolando.
Nord:
+ 60 miliardi l’anno grazie al federalismo fiscale
+ 60 residuo fiscale (Regionalismo)
– 28 miliardi di tasse (flat tax)
+ 3 miliardi l’anno di capitale umano, grazie al trasferimento di forza lavoro giovane formatasi delle scuole e delle università del sud, che si trasferiscono al nord.

Salario medio doppio rispetto alle regioni del sud.
Tassi di disoccupazione 3 volte inferiori rispetto alle regioni meridionali.
Sanità, scuola, trasporti e infrastrutture di alta qualità.
Siete ancora convinti che vogliano la secessione? Secondo me hanno trovato la gallina dalle uova d’oro.
Quando l’Europa chiederà una manovra lacrime e sangue, per garantire il 3% del rapporto deficit-pil, sicuramente i “secessionisti” padani ci diranno che siamo tutti fratelli.
Quando incontro un napoletano che mi dice orgoglioso, che non è meridionalista…penso che poi l’exploit della Lega al sud non è la cosa più stupida che mi devo sorbire.